Scopriamo le tipologie più comuni di rilegatura

Non solo il contenuto, ma anche la forma e la qualità materiale di un libro contribuisce al suo successo. Tra le componenti strutturali  la rilegatura è un aspetto di grande importanza e può essere di vari tipi in base al numero di pagine di cui si compone il testo e alla natura del libro stesso. Vediamo le tipologie di rilegature più in uso.

Rilegatura spillata

La più semplice tra le tipologie di rilegatura, si usa per pubblicazioni composte da poche pagine e che non necessitano, quindi, di dorsetto. Le pagine del libro, montate in quarti, sono spillate sulla piegatura insieme alla copertina.

Spirale

La rilegatura con spirale viene usata quando si ha la necessita che il libro rimanga aperto in una determinata pagina. Ad esempio nel caso degli spartiti musicali, ma la spirale è molto usata anche per la realizzazione di agende o calendari. Si tratta di un procedimento molto semplice: le pagine vengono sovrapposte e bucate sul margine con fori rettangolari distanti 2 o 3 millimetri tra di loro. Tramite un’apposita macchina, poi, nei fori viene applicata una spirale metallica a sezione circolare.

Brossura fresata

Tipologia di rilegatura molto comune, usata per i libri che superano i tre millimetri di spessore. Le pagine del libro vengono divise in diversi fascicoli, le “segnature” (chiamati, ottavi, dodicesimi, sedicesimi, ventiquattresimi o trentaduesimi, a seconda di quante pagine si compongono) che vengono “fresati” – ossia tagliati con una fresa – dal lato della piega e incollati in sequenza sul dorsetto. Grazie al taglio effettuato dalla fresa la colla penetra a margine delle pagine, permettendo una migliore tenuta del libro nel tempo. Una volta terminato, il libro viene rifilato sui tre lati.

Brossura in filo refe

Con la brossura in filo refe le “segnature”, prima di essere incollate sul dorsetto, vengono cucite al centro con un filo in cotone, canapa, lino o materiale sintetico. La cucitura garantisce una migliore tenuta nel tempo e una maggiore resistenza all’usura rispetto alla brossura fresata, presentando però un costo maggiore.

Articolo realizzato con la consulenza di Edprint, la migliore tra le  legatorie genova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *