La Toscana è il cuore dell’Italia, e nella sua cucina c’è la magnificenza della cucina italiana: carni sontuose e tantissimo pesce, zuppe gustose e ricchi primi, il pane considerato quasi sacro e l’olio evo, tante verdure e i dolci, meravigliosi insaccati e il vino, che qui vanta eccellenze come il Brunello di Montalcino, il Chianti Classico, il Vino Nobile di Montepulciano. La Cucina toscana Milano, tipica espressione della sana e appetitosa dieta mediterranea, è famosa ed apprezzata in tutto il mondo, perché i suoi piatti sono ricchi di ingredienti naturali, genuini.

E’ una cucina in prevalenza povera ma piena di tradizioni, composta di sapori mai perduti nel tempo, fondata su pietanze inventate con i prodotti generosamente offerti dall’orto e dal bosco, accompagnati da carni allevate in proprio, da olio rigorosamente extra vergine di oliva, da un pane che non ha eguali e da un vino da veri intenditori. La cucina toscana, somma tutte le caratteristiche della cucina Italiana e della dieta mediterranea, è una cucina povera con semplici ingredienti legata alla tradizione rurale.

Prevalenza di carboidrati provenienti dai cereali

Uno degli elementi fondamentali è il pane presente nelle più svariate forme e sapori, mentre è assente quasi del tutto il sale, perchè un tempo era costoso. La cucina toscana dà una preferenza ai carboidrati 55/60% provenienti dai cereali e dai suoi derivati, grassi 30% e proteine 20%. Un pasto della cucina toscana inizia con un antipasto di carne a base di affettati (incluso il saporito prosciutto crudo) e crostini, fette di pane tostato con fegatini di pollo, capperi e burro.

Zuppa di verdura, pappardelle alla lepre, bistecca alla fiorentina

Tradizionalmente la prima portata è una zuppa di verdura, semplice ma saporita, come la “pappa col pomodoro” – a base di pomodoro, aglio, basilico e pepe – o la “ribollita” – fatta di verdure lasciate cuocere per ore e insaporita con un filo d’olio aggiunto all’ultimo minuto. Tipicamente toscane sono le pappardelle alla lepre. Tra i secondi tradizionali si ricordano la bistecca alla fiorentina e la trippa, insaporita con pancetta, pomodoro e parmigiano. I fagioli sono i legumi più popolari della cucina toscana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *