L’Italia è famosa in tutto il mondo per le sue specialità enogastronomiche. Ogni regione conserva al suo interno preziosi tesori: la tradizione dell’Emilia Romagna annovera tra questi l’aceto balsamico.

L’aceto balsamico originale di Modena: la ricetta 

L’aceto balsamico di Modena è prodotto da mosti cotti da uve provenienti unicamente dall’Emilia Romagna, nello specifico dalle province di Modena e di Reggio Emilia. Dopo essere stati messi a fermentare, i mosti ormai divenuti aceto son lasciati a riposo per almeno dodici anni. Un processo meraviglioso quello dell’aceto balsamico, la cui qualità viene oggi stabilita da parametri specifici.

Aceto Balsamico Calorie

Cento grammi di aceto balsamico corrispondono ad ottantotto calorie. Ideale per condire qualsiasi prodotto: dall’insalata alla frutta fino ai formaggi tipici delle zone emiliane. L’aceto balsamico di Modena I.G.P. ha un controllo qualità stabilito dall’AIB (Assaggiatori Italiani Balsamico) e la sua qualità viene classificata in “foglie”.

Classificazione Aceto Balsamico

Una Foglia: consistenza leggera e ideale per condire le insalate

Due Foglie: consistenza fluida e leggera ma dal gusto più deciso, ideale per condire carni grigliate

Tre Foglie: consistenza ricca e corposa, ideale per condire anche il pesce oltre che la carne.

Quattro Foglie: gusto sciroppato e deciso. Perfetto per condire gelati e parmigiano.

Ad ogni aceto balsamico spetta il compito di condire un piatto diverso. La tradizione vuole che questo accada anche a seconda della stagionatura del prodotto.

L’aceto balsamico invecchiato, pregiatissimo e intenso nel suo sapore, denso e corposo è l’ideale per frutta come le fragole. L’aceto balsamico biologico segue il richiamo della produzioni vitivinicola biologica. Un trattamento biologico delle uve trasformate in mosto ed un invecchiamento in botte garantiscono un prodotto eccezionale.

Da quali uve è composto l’aceto balsamico

La certificazione I.G.P. dell’aceto balsamico di Modena è arrivata nel 2009 (Indicazione Geografica Protetta) riconosciuta dall’Unione Europea (Reg. CE N. 583/2009). L’aceto balsamico è prodotto da uve come Sangiovese, Trebbiano, Albana, Ancellotta, Fortana e Montuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *