La Sicilia è famosa nel mondo per la sua storia della ceramica; gli archeologi hanno scoperto ceramiche nella zona che risale al 2400 a.C. L’abbondanza di primi coloni provenienti da tutto il mondo ha portato diversi stili ed estetica che possono ancora essere trovati nell’opera d’arte oggi.

I Greci portarono con sé la loro varietà di vasi, anfore (l’iconico vaso greco antico con due manici e un collo stretto) e urne. I romani introdussero la terra sigillata, o ceramica rossa estremamente dettagliata.

Tuttavia, i contributi artistici e di design più importanti sono venuti dalla cultura araba. Hanno introdotto tecniche, colori, motivi e materiali ancora oggi utilizzati. In effetti, se fai un viaggio in zona, continuerai a vedere un modello simile di cinque cerchi intrecciati in mosaici, ceramiche e altro. Modelli questi che riconducono tutti al design e all’arte arabi.

L’isola ospita ancora oggi una fiorente industria della ceramica, con sede in quattro città: Caltagirone, Santo Stefano di Camastra, Burgio e Sciacca. Ogni regione ha il suo stile artistico distinto.

Caltagirone mostra ricchi blu e verdi, con accenti giallo oro a contrasto. Gli artigiani di Santo Stefano di Camastra, dove ho trascorso la giornata, prediligono intense sfumature rosso-arancio con delicati motivi blu e bianchi. Sciacca produce blu e gialli brillanti su uno sfondo di bianco puro e gli artisti di Burgio preferiscono colori più neutri e terrosi.

Se trascorri una giornata nella città di Santo Stefano di Camastra, magari facendo shopping, mangiando ed esplorando la storia e l’arte, scoprirai che, ovunque guarderai, ci saranno mosaici, piastrelle in ceramica, scandole fatte a mano e pezzi che onorano la ricca storia delle ceramiche artistiche siciliane.

Se vuoi anche tu il meglio in fatto di ceramiche artistiche siciliane, rivolgiti alle creazioni di Gaspare Patti: troverai creazioni che ti lasceranno a bocca aperta, con le offerte migliori ai prezzi più competitivi sul mercato.